Navigazione

  • home
  • destinazioni
  • cosa vedere
  • shopping
  • contatti
  • twitter
  • facebook

venerdì 6 luglio 2012

Spiagge Salento

Si continua il viaggio iniziato da Punta Prosciutto a Porto Selvaggio, passando poi per Gallipoli e Torre Mozzaattraverso le più belle spiagge del Salento.
Nel nostro itinerario che è iniziato a nord della costa ionica arriviamo alle

MALDIVE DEL SALENTO

La spiaggia di Pescoluse viene chiamata proprio Maldive del Salento, e a ragione. La sabbia è finissima e il mare assume delle sfumature incredibili.

Dove sono le Maldive del Salento?


Arrivare alle Maldive del Salento è semplicissimo, basta seguire le indicazioni per Pescoluse e Marina di Salve. Capirete di essere arrivati quando vi imbatterete contro una mega sdraio. Saliteci tutti sopra e fatevi una foto ricordo. Fatto?
Le Maldive del Salento sono ben organizzate: trovate bar, docce, servizi, cabine, giochi da spiaggia, edicola, etc. Inoltre sono attenti all’ambiente e forniscono ai fumatori dei coni porta-mozziconi.
Ci sono stata la prima volta nel 2008 ed ero rimasta favorevolmente colpita dai prezzi. Ad esempio, il giorno di ferragosto pagai un ombrellone e due lettini solo 15 € per tutto il giorno. Un piatto di frutta una sciocchezza. I prezzi sono aumentati da allora. Resta però più economico rispetto a altri lidi.
Il parcheggio di terra battuta è gratuito e simpaticamente offre la possibilità di lavare l’auto gratis: all’uscita si passa attraverso una serie di getti d’acqua che lavano via la polvere presa nel parcheggio. Mi piacciono questi dettagli! ;)

Mi accorgo di non enfatizzare la bellezza del mare delle varie spiagge, ma credetemi è come lo si vede in foto.

IL CIOLO

Il Ciolo appare in tutti i film girati nel Salento. E’ un piccolo fiordo attraversato da un ponte sospeso a 36 metri d’altezza.
Con tutte le spiagge che ci sono nel Salento non vi dirò di andare a fare il bagno al Ciolo, ma siccome la maggior parte di voi vorrà andarci vi do qualche dritta.
Si trova vicino alla famosa discoteca Gibò a Gagliano del Capo. Dal ponte ci si può tuffare, basta essere sufficientemente incoscienti e sperare di evitare gli spuntoni di roccia.
Volete millantare il tuffo? Alla fine del ponte troverete dei gradini, scendete la lunga scalinata fino ad arrivare alla piccola spiaggia, entrate in acqua e nuotate finché superate il ponte; a questo punto fatevi fotografare dall’alto da un amico rimasto sul ponte.
Dalla spiaggia potete inerpicarvi anche lungo uno scosceso sentiero che risale la falesia.

Nessun commento:

Posta un commento

Social sharing

Se hai trovato l'articolo utile e interessante, ricorda che puoi seguirci
facendo click su uno di questi bottoni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...