Navigazione

  • home
  • destinazioni
  • cosa vedere
  • shopping
  • contatti
  • twitter
  • facebook

lunedì 2 luglio 2012

Spiagge del Salento

Le più belle spiagge del Salento da Punta Prosciutto a Porto Selvaggio

Se vai in vacanza nel Salento hai ben 200 km di litorale per scegliere dove stenderti al sole.
spiagge ionio salento

Scegliere la spiaggia migliore in Salento

REGOLA NUMERO UNO
Fai attenzione al vento. L’equazione di base è la seguente:
Tramontana = Ionio
Scirocco = Adriatico
Mi spiego meglio, se soffia la tramontana è meglio andare sullo Ionio che sarà più calmo, più limpido e non ci sarà vento che solleva la sabbia.
Viceversa se soffia lo scirocco è meglio andare sull’Adriatico perché in tal caso sarà il mare Adriatico a essere calmo, limpido, etc.
Sul versante ionico, partendo da Nord, troviamo:

PUNTA PROSCIUTTO

Punta Prosciutto
E’ la punta che chiude a settentrione l’area marina protetta di Porto Cesareo. E’ una zona protetta, quindi non troverai stabilimenti, ma potrai portare tranquillamente il tuo ombrellone. A pochi passi dalla spiaggia ci sono anche dei bar. E’ la mia preferita, acqua trasparente e sabbia bianchissima. Ci va chi vuole godersi un mare paradisiaco e se ne infischia del dj sul bagnasciuga. Non sperare però di essere l'unico in chilometri di spiaggia deserta. La spiaggia, sebbene non affollatissima, è ben piena, anche perché sebbene estesa è stretta perché a pochi passi dal mare ci sono già le dune. I cani sono ammessi.
Sempre vicino ma un po’ più a sud trovi il Lido degli Angeli e ancora un po’ più a sud Torre Lapillo. In queste località il mare è bello come a Punta Prosciutto, solo che il fondale diventa profondo un po' più vicino alla costa, mentre a Punta Prosciutto si gode di un bel tratto di mare poco profondo. Le spiagge attrezzate qui si succedono; se ne trovano alcune con prezzi interessanti per sdraio e lettino, soprattutto con buoni sconti fuori stagione (maggio/giugno o settembre)

PORTO CESAREO

Porto Cesareo
Spiaggia preferita dai leccesi fighetti. Dista una ventina di chilometri dalla città. Ci trovi gli stabilimenti e ogni tanto qualche tratto di spiaggia libera. Tra i lidi più rinomati ci sono il Tabù e il Goa. La spiaggia sabbiosa è bella, il mare anche. Affollata, ad agosto quasi inaccessibile. Se desideri un ombrellone in alta stagione è consigliabile prenotarlo.

PORTO SELVAGGIO

Porto Selvaggio
Porto Selvaggio è una località molto bella per coloro che amano la scogliera. Si trova all’interno di un parco regionale. Le sono state attribuite diverse bandiere blu e per diversi anni era tra le top ten delle 10 località di mare più belle d’Italia. Per giungere al mare dovrai lasciare la macchina lungo la statale pagando il parcheggio, poi dovrai attraversare a piedi una rigogliosa pineta, per giungere infine al mare. L’acqua a Porto Selvaggio è più fredda rispetto alle zone circostanti. Non ci sono stabilimenti, non c’è un bar ma a luglio e ad agosto trovarai una sorta di chiosco che vende bibite-panini-snack. Non stupirti se mentre nuoti vedi delle persone col viso bianco gesso: c’è chi ritiene che spalmarsi sul viso la patina biancastra che si trova nelle rientranze della roccia sia benefico per la pelle. E d’altra parte c’è chi sostiene che questa abitudine danneggi la scogliera. Non so dirti chi abbia ragione. Ti ricordo che anche a Porto Selvaggio i cani sono ammessi. Dopo aver fatto una nuotata puoi passeggiare sotto la pineta fino ad arrivare alla Torre di avvistamento per scattare qualche bella foto dall’alto.

Nel prossimo post ci spingeremo ancora più a Sud lungo la costa ionica del Salento, dove scopriremo altre fantastiche spiagge.
Se vuoi scoprire le spiagge tra Gallipoli e Torre Mozza
e se vuoi conoscere le Maldive del Salento e la punta d'Italia continua a leggere!

14 commenti:

  1. Io ci sono stato a punta prosciutto è bella come la descrivi tu se qualcuno va avilleggiaqre nel Salento è una meta da fare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti restano incantati da Punto Prosciutto.
      Non è molto publicizzata ed è un vero peccato, ma forse no, chi la conosce se la gode meglio senza ressa.

      Inoltre ha un nome così buffo, che ispira simpatia :)

      Elimina
  2. devo andare nel salento col camper a punta proscitto ci si può accampare grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Daniela!

      A Punta Prosciutto non ci si può accampare è una zona protetta. Nelle vicinanze ci sono dei campeggi organizzati.
      Puoi fermare i camper nel parcheggio delle auto,vista mare, per un po' di tempo: per pranzare, per il tempo per fare un bagno.
      Non si può mettere la tenda sulla spiaggia.
      Non ci sono strutture per i liquami etc. Ricordo che è una zona protetta, favolosa, come si vede nelle foto che va rispettata. I controlli sono molto frequenti e le multe molto salate.

      Elimina
  3. grazie per i consigli mi piaccerebbe sapere anche sulle spiagge adriatiche

    RispondiElimina
  4. ciao....scusa il disturbo,mi chiamo laura...ma sei sicuro che a punta prosciutto e torre lapillo il cane può venire in spiaggia?grazie mille per una risposta....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura,
      Puoi portare il cane, anche di grande taglia, a Punta Prosciutto, Porto Selvaggio e Gallipoli.

      A Torre Lapillo non so dirti. Se hai occasione di andarci con il tuo amico a quattro zampe ti sarei grata se mi scrivessi se i cani sono ammessi o meno.

      Elimina
    2. Ciao Makeda,scusa, ti chiedo una precisazione: dici che i cani sono ammessi a Porto Selvaggio, Punta Prosciutto e Gallipoli semplicemente perchè ne hai visti in spiaggia oppure sei a conoascenza di un'ordinanza comunale che non vieta (o addirittura consente) l'accesso dei cani in queste spiagge?... ad esempio in Toscana vi è una legge regionale che consente di portare i cani in spiaggia.

      Elimina
  5. ci vado tra 2 settimane con il mio Baloo-..setter taglia media, ve lo dico ioooooooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come è andata con Baloo....Io parto per il Salento tra una settimana con una Labradorina molto amante dell'acqua:-)....speriamo bene!

      Elimina
  6. A Punta Prosciutto i cani (di tutte le taglie) sono ammessi!

    Ma raccontaci come si è trovato Baloo siamo curiosi!
    Hai una foto di lui al mare?
    Vogliamo vederla! :)

    RispondiElimina
  7. Punta Prosciutto - riflessione dei locali


    Noi locali, la stragrande maggioranza, non stiamo affatto gradendo l'INVASIONE che si sta effettuando da qualche anno da parte del TURISMO DI MASSA. Stavamo meglio prima quando ve ne andavate a fare i tuffi e bere cocktail in Sardegna, Romagna, Fregene, Ostia e nel golfo di Napoli... I soldi portateli lì, non li vogliamo! Meglio poveri ma con la nostra natura intatta che "ricchi" (solo soliti noti imprenditori locali) e pieni di colate di cemento che si stanno effettuando GRAZIE a voi turisti che ci avete preso di assalto. Perché il rovescio della medaglia VOI non ve lo ponete nemmeno. Gli amministratori SVENDONO con una facilità terrificante questo territorio e pur di far affari e quattrini stanno facendo costruire residence, b&b per VOI, desertificando quella poca macchia mediterranea che è rimasta. In tutto questo c'e' la complicità della Regione Puglia e del suo massimo responsabile, cui non importa niente dell'ambiente. Pertanto avremo che tra poco quel mare cristallino, fruito da sempre dai locali, sarà appannaggio solo di chi ha i soldi per pagarsi l'ombrellone e la sdraio a qualche decina di euro e con questa logica del profitto e della speculazione tra 100, 200 anni quel mare cristallino sarà una fogna marrone! Questo è il mio amaro sfogo, ma anche di moltissimi locali. Una preghiera, tornate a rifrequentare i mari delle altre regioni italiane!!! Non fatelo per noi, fatelo per l'ambiente se gli volete bene come noi ne vogliamo al nostro mare. Un appello alla Regione Puglia.. si regolarizzi il flusso turistico. Si metta una sorta di tassazione ai camper che fruiscono del territorio senza pagare posteggi e soste (cosa impossibile nelle regioni più evolute e CIVILI del centro nord Italia), in modo che non vengano solo a scaricare i loro bagni chimici di notte nelle nostre campagne e di mattina farsi il bagno senza spendere un solo euro, se non per la benzina! Non si può pensare di far venire qualche milione di turisti quando ne possiamo ospitare molti meno.. BASTA! Meglio poveri come lo siamo sempre stati, che deturpati dal TURISMO di MASSA!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro anonimo, io sono un locale come te, e devo dire che le case abusive a ridosso della spiaggia me le ricordo da ben prima dell'esplosione del turismo di massa (hai presente tutti i villaggetti nella pineta tra lido conchiglie e rivabella?) così come mi ricordo i bar e ristoranti che scaricavano liquami in mare. (E' vero, allora non c'era la fognatura, ma il risultato non cambia). E devo dire che i vicini di ombrellone che lasciano la spazzatura sulla spiagga parlano spesso con "accentu nosciu". Gli amministratori svendono, è vero, ma gli amministratori non li eleggono i turisti. Li eleggiamo noi locali. E le case non le hanno costruite i turisti. Mettiti l'anima in pace: a te, come a me, dal turismo non viene niente in tasca, ma c'è tanta gente che ci mangia. Gente onesta, senz'altro, e anche gente meno onesta. Il turismo senza regole piace a chi affitta le case in nero. Piace a commercianti disonesti che s'inventano concessioni là dove non ce ne sono (vedi Punta Prosciutto, dove un chiosco ha riempito la spiaggia libera di ombrelloni che per legge dovrebbe solo poter noleggiare). E tu, io son sicuro che lasci la spiaggia pulita, ma quando vedi file e file di camper come sulla scogliera di Torre Pali, chiami i vigili? Contatti la capitaneria quando le barche sono a dieci metri dalla riva, quando vedi uno stabilimento che oltrepassa i limiti e mette i suoi ombrelloni sulla spiaggia libera? E ti ricorderai di tutto ciò quando andrai a votare?

      Elimina
    2. In questo periodo le critiche sul turismo imperversano, basti vedere quanto successo a Gallipoli e a Barcellona, i giornali ne hanno parlato abbondantemente.
      Nessuno vuole i camper disseminati ovunque.
      Torre Pali, nei pressi delle Maldive del Salento, sembra la concessionaria mondiale di camper.
      A Lecce, all'entrata della città venendo da Brindisi, ai piedi delle mura, nel parcheggio Carlo Pranzo i camper stendono la biancheria.
      I VIGILI URBANI NON LI VEDONO?

      Credo anch'io che la colpa sia da dare innanzittutto agli amministratori locali.
      Ne ho parlato anche in questo post su Lecce, paragonandola a Salisburgo...


      Mi piacerebbe sapere conoscere la vostra opinionein proposito,
      Attendo fiduciosa un dibattito costruttivo

      Elimina

Social sharing

Se hai trovato l'articolo utile e interessante, ricorda che puoi seguirci
facendo click su uno di questi bottoni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...