Navigazione

  • home
  • destinazioni
  • cosa vedere
  • shopping
  • contatti
  • twitter
  • facebook

mercoledì 20 giugno 2012

Costa Crociere

Siamo appena tornati da una minivacanza su Costa Atlantica una nave della flotta di Costa Crociere. Costa Crociere ha scelto un gruppo di blogger specializzati nei settori travel, food e beauty per far provare loro l’esperienza di una crociera nel mediterraneo.

Costa Atlantica

Hanno scelto persone esperte in vari settori in modo che potessero parlare in modo approfondito della cucina, delle tecniche di massaggio, delle escursioni e dei mille servizi diversi offerti dalla nave.
Come sapete io ho la passione per i viaggi, ma per campare mi occupo di tutt’altro, e un po’ come tutti sono soggetta a una deformazione professionale che si è manifestata in modo acuto durante la visita ai settori della nave accessibili solo all’equipaggio, durante i colloqui coi dipendenti, coi responsabili e col comandante.


Com’è lavorare su una nave?

Il personale è imbarcato per 5- 6 mesi all’anno. Tutto il personale può ospitare a bordo gratuitamente la propria famiglia per un periodo  che varia a seconda delle mansioni. Si parte da un minimo di 2 settimane per il grado più basso in assoluto sino alla possibilità per le mansioni più elevate di ospitare i parenti per tutta la durata del loro servizio a bordo.
Le persone con le quali abbiamo parlato erano tutte entusiaste del loro lavoro e hanno confessato che nei periodi che trascorrono a casa soffrono di  “nostalgia da nave”.

 

Scegliere Costa Crociere o MSC?


nave costa bandiera italiana
Costa Crociere ha la bandiera italiana mentre MSC batte bandiera panamense. Già questo dice tutto.
Per i pochi che non lo sanno: avere la bandiera italiana vuol dire pagare le tasse in Italia, avere la bandiera panamense vuol dire essere soggetti al regime di un paradiso fiscale.
La bandiera dà la nazionalità alla nave, quindi all’interno delle navi di Costa Crociera si applica l’ordinamento italiano; mentre su MSC si applica la legislazione panamense. Questo ha ripercussioni su rapporti di lavoro, sulla tutela dei lavoratori, della presenza dei sindacati, ,etc. Una nave di Costa Crociere, essendo sottoposta al regime giuridico italiano, è obbligata a rispettare gli accordi internazionali firmati dall’Italia anche per quanto riguarda la tutela ambientale.

Impatto ambientale di una nave da crociera

A bordo di Costa Crociere si fa una raccolta differenziata scrupolosissima. Abbiamo visitato le cucine, la cambusa, il ponte di comando, la lavanderia, i camerini dei teatri e c’erano disseminati ovunque recipienti per la raccolta differenziata con le indicazioni in 6 lingue diverse.
Nelle cabine c’è un cestino unico ma i camerieri hanno il compito di selezionare i rifiuti.
Costa Crociere usa dei dissalatori per produrre acqua potabile e punta al massimo risparmio energetico e di carburante.
E’ la prima flotta al mondo certificata con la “Green Star” ed è l’unica compagnia italiana a pubblicare il Bilancio Socio Ambientale consultabile al seguente link.

costa crociere

Costa Crociere e “Made in Italy”

11 navi della flotta di Costa Crociere sono state costruite dalla Fincantieri. E’ un aspetto che voglio sottolineare dal momento che sono cresciuta a Monfalcone una company-town definita la “capitale delle navi da crociera” . Non c’è persona a Monfalcone che non abbia almeno un parente che lavora o abbia lavorato alla Fincantieri. Grazie alle costruzione di queste navi uomini hanno mantenuto la propria famiglia e hanno fatto studiare i loro figli. Il “Made in Italy” si manifesta nella bellezza e nel prestigio estetico ma anche nella qualità e professionalità costruttiva.

Lavoro Costa Crociere

Costa Crociere fa il possibile per risollevare la situazione lavorativa italiana e oltre a far costruire le proprie navi in Italia dando lavoro a migliaia di persone offre anche lavoro a bordo. Visitate il sito di Costa Crociere ricercano diverse figure ad esempio insegnati d’italiano, ruoli amministrativi, organizzatori di tour, camerieri,etc. Possono partecipare alla selezione persone di tutte la nazionalità.


Costa Crociere - Società

Costa Crociere è stata la prima nave da crociera ad abolire le classi. Personalmente le ho sempre trovate fastidiose dal momento che mi ricordavano “il ragazzo di terza classe che per non morire va in America e la ragazza di prima classe innamorata del proprio cappello” . Già dal 1967 Costa Crociere aveva una classe unica per tutti i passeggeri.
Costa Crociere è sempre stata innovativa: nel 1948 la “Anna C” di Costa Crociere era il primo transatlantico con l’aria condizionata in cabina.
E’ stata la prima compagnia ad avere un ampio ponte piscina. Ora sulle navi trovate parchi acquatici con scivoli e jacuzzi ma l’innovazione non si ferma.
Nel 2000 Costa Crociere è stata la prima in Europa a proporre cabine con balconi privati, vista mare.

balcone Costa Atlantica

Queste sono informazioni poco pubblicizzate ma importanti per essere turisti e consumatori consapevoli. Come stiamo attenti ad acquistare una merendina senza grassi vegetali idrogenati od OGM dobbiamo prestare la stessa attenzione nel momento in cui acquistiamo un servizio turistico.
Le condizioni lavorative e il rispetto dell'ambiente sono fattori che non possiamo non considerare nel momento in cui acquistiamo una crociera.

13 commenti:

  1. vorrei sapere se c'è il modo di risparmiare sulle crocere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ci sono diversi modi, ne parlerò nei prossimi giorni.

      Ti sottolineo che ho matematicamente accertato che una crociera oggi costa meno dello scorso anno. Nei prossimi giorni entrerò nel dettaglio.

      Continua a seguirci e pazienta solo qualche giorno ancora :)

      A presto!

      Elimina
    2. Ecco qua http://www.turistiaognicosto.com/2012/06/come-risparmiare-in-crociera.html
      puoi leggere dei consigli utili per risparmiare e godere al massimo della crociera.

      Elimina
  2. facile parlare bene con la crocera gratis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)

      Mi aspettavo una reazione del genere. :)

      L'avrei pensato anch'io, non temere quindi di avermi offesa.

      Apprezzo e pubblico i commenti di ogni genere, e ti ringrazio di essere intervenuto.

      Entrando nel merito devi convenire che tutte le osservazioni che ho fatto sono OGGETTIVE. Non ho parlato di mie opinioni, quindi il fatto che la crociera l'abbia pagata o meno non ha alcuna influenza.

      Per inciso tu non hai ben chiaro come lavora un blogger.
      Hai mai usato una guida turistica? Beh, coloro che la scrivono non solo non pagano di tasca propria gli hotel o ristoranti ma sono pagati per farlo. E per questo motivo tu non leggi le riviste o le guide di viaggio?
      Per questo tu non guardi le trasmissioni tipo Turisti per caso oppure Alle Falde del Kilimangiaro?

      Comunque è oggettivo che le navi di Costa Crociere abbiamo bandiera italiana rispetto alla concorrenza.

      Gli standard qualitativi di un'azienda sono monitorati da società terze e dietro c'è tutta una complicata procedura.

      Se hai tempo e pazienza guardati la Certificazione B.E.S.T.4 ottenuta dal RINA, secondo cui Costa Crociere risponde ai migliori standard internazionali in materia di qualità (UNI EN ISO 9001) ambiente (UNI EN ISO 14001) responsabilità sociale (sa 8000) e sicurezza (OHSAS 18001).

      Sentiti libero di fare qualsiasi altra osservazione

      a presto! :)

      Elimina
  3. vorrei informazioni più concrete, come si passa il tempo giorno notte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giustamente!
      Hai ragione.
      Ho voluto analizzare un aspetto poco conosciuto, ma ti prometto che preparerò un post dove racconterò come si svolge la vita a bordo.

      Elimina
  4. Ciao ragazzi, è stato un piacere conoscervi e trascorrere questi giorni con voi!
    A presto
    Fabio e Anna Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hey ragazzi il piacere è tutto nostro! Attendiamo (oltre naturalmente il vostro racconto sulla crociera) anche i consigli di fotografia di Fabio. Gli amanti della fotografia e dei viaggi non possono perdersi le sue foto: guardate ad esempio che foto magnifiche ha scattato in Islanda

      Elimina
  5. bravi ragazzi, mi è piaciuto proprio questo post, avete parlato di aspetti che spesso non si contemplano in fase di prenotazione (e invece si dovrebbe: basti pensare a quanti pensano all'ecosostenibilità di una struttura alberghiera e poi non fa lo stesso ragionamento sulla nave!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un tuo complimento è particolaremente prezioso per noi. :)
      Comunque visto che ormai si cerca -giustamente- di essere sensibili verso certi temi, abbiamo pensato di sottolinearlo e di rendere noti certi aspetti anche a chi li ignorava.

      Elimina
  6. sono tornata in carreggiata (o meglio sulla rotta) del vostro blog. I particolari sono finemente descritti con la giusta razionalità e senso civico: complimenti! Da piccola ho sempre sognato di fare una crociera (love boat docet... ) però in effetti crescendo, l'ho sempre immaginata come qualcosa di "vincolante" perchè, a differenza di altri viaggi in cui sei libero di scegliere quando e come terminare la giornata, sulla nave hai orari e mete da rispettare. Però mi ha colpito molto l'idea dell'organizzazione nel massimo rispetto dell'ambiente e dell'affannosa ricerca da parte del personale di voler soddisfare le esigenze del viaggiatore in ogni sfaccettatura.
    bravibravibravi
    a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa!
      E' un piacere leggere i tuoi commenti. Ed effettivamente "Love Boat" ha influenzato tutti noi, tanto che ormai mi è impossibile salire su un'imbarcazione senza canticchiare "Mare, profumo di mare.." :D Una generazione rovinata :) :) :)

      Il giro dietro "alle quinte" è stato molto interessante e ci ha permesso di conoscere molto aspetti. Per chi fosse interessato, contattando Costa, si può organizzare un tour alle cucine e alla lavanderia.
      Per questioni di sicurezza non potrà entrare nel ponte di comando (che per me è stata la parte più interessante).

      A presto!

      Elimina

Social sharing

Se hai trovato l'articolo utile e interessante, ricorda che puoi seguirci
facendo click su uno di questi bottoni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...