Navigazione

  • home
  • destinazioni
  • cosa vedere
  • shopping
  • contatti
  • twitter
  • facebook

mercoledì 23 settembre 2015

BATH

La Bath alla Jane Austen

Bath è una cittadina veramente deliziosa che si trova nel sud-ovest dell'Inghilterra nella contea del Somerset. Fa parte del patrimonio UNESCO dal 1987.
Bath è stata il centro gravitazionale di tutto il bel mondo inglese durante il '700 e l'800.
Bath stile Regency
Sullo sfondo si può ammirare il meraviglioso Royal Crescent, splendido esempio di archittettura in stile Regency
La caratteristica, a mio avviso fantastica, di Bath è che vi consente di rivivere l'atmosfera dei romanzi di Jane Austen: dove tutto era un ballo, andar per negozi alla ricerca del vestito all'ultima moda, un susseguirsi di incontri, passeggiate, sale da the, concerti, serate al teatro, visite alle terme, etc. Una vitaccia insomma!

La giornata spesa tra passeggiate, terme, the danzanti e concerti  per i lord inglesi era la normalità; ma anche noi possiamo rivivere, per uno o più giorni la stessa atmosfera. Infatti possiamo trascorrere la giornata nello stesso modo, ammirando gli stessi scenari urbani, frequentando le stesse sale da the e gli stessi teatri, vivere nelle stesse case (ora trasformate in hotel), camminando lungo le stesse strade, mangiando le stesse cose e frequentando gli stessi negozi. Volendo ci si può anche spostare in carrozza.

Bath
La città di Bath si estende lungo le due rive del fiume Avon. Piccola curiosità: in Inghilterra ci sono numerosi fiumi, anche molto lontani tra loro, che si chiamano Avon. Avon in celtico altro non significa che "fiume". I romani che arrivarono in Inghilterra chiesero agli autoctoni il nome del fiume lungo cui si trovavano e regolamente i celti rispondevano "Avon" (semplicemente fiume) Questo spiega perchè incontrere tutt'oggi numerosi corsi d'acqua, distinti l'uno dall'altro, ma col medesimo nome, Avon appunto.

Dopo un breve soggiorno a Bath, girerete con il naso all'insù ed esclamerete pofferbacco!

Nel mondo anglosassone c'è una vera mania per il mondo alla Jane Austen. Tale passione che non è dovuta alla storia trita e ritrita (ammettiamolo) della ragazza senza dote che poi finisce per sposare un nobile riccone. Ciò che piace dei romanzi di Jane Austen è l'ambientazione, la dovizia di particolari, l'amore per il dettaglio nelle descrizioni. E siccome ai tempi di Jane Austen Bath era il luogo dove s'incontrava il bel mondo,  tutti i suoi romanzi parlano anche di Bath. La stessa Austen ci trascorse delle villeggiatura e ci visse per alcuni anni. A Bath c'è il Jane Austen Center (la cui visita si può saltare senza rimpianti) che in pratica è un edificio con dei figuranti in abiti d'epoca che vi narrano un po' della vita e delle opere di Jane Austen. 
Bath
A Bath anche le vie meno centrali sono spazi urbani degni di nota. Le case a schiera erano utilizzate dai nobili e possidenti minori durante i loro soggiorni a Bath. Nei prossimi post vi parlerò di come era organizzata una casa georgiana.

Ciò che fece di Bath ciò che la città era tra il 1750 e il 1850 non fu la famosa Austen, ma il meno conosciuto Beau Nash, un uomo che fece la sua fortuna al gioco che fu nominato "gran cerimoniere e responsabile dei divertimenti" (o qualcosa del genere). Fu proprio Beau Nash a creare Bath, a farne la città più alla moda di tutto l'impero (e quindi di tutto il mondo occidentale), a far si che il bel mondo ci vivesse, costruisse le sue case e poi si sa, dove c'è richezza arrivano anche i negozi, i lavoratori, si costruiscono teatri, sale da te, marciapiedi e parchi. 

Bath
La casa in cui abitava Beau Nash. La casa sembra un unico palazzo, ma in realtà era divisa in quattro parti. Nash viveva in una di queste.
Grazie a Beau Nash, Bath è la splendida città che possiamo ammirare ora. Fu Nash a creare un insieme di regole per far sì che le diverse classi sociali (sempre ricche beninteso) s'incontrassero e dà lì ci fu l'incontro tra i ricchi senza titolo nobiliare e i nobili senza soldi con i matrimoni combinati tematica tanto cara a Jane Austen.
Nei prossimi post i dettagli su cosa vedere a Bath consigliati anche da ente del turismo di Bath

Nessun commento:

Posta un commento

Social sharing

Se hai trovato l'articolo utile e interessante, ricorda che puoi seguirci
facendo click su uno di questi bottoni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...