Navigazione

  • home
  • destinazioni
  • cosa vedere
  • shopping
  • contatti
  • twitter
  • facebook

mercoledì 21 dicembre 2011

Il deserto del Marocco- L'Erg Chebbi

Continuando il viaggio ideale attraverso la catena montuosa dell'Atlante iniziato qui, approdiamo nel vero e proprio deserto marocchino: l'Erg Chebbi.

Ormai è leggendario: per raggiungere Merzouga, ultimo avamposto della civiltà prima dello sterminato Sahara, da Erfoud basta seguire i pali del telegrafo! Questa era l'unica vaga indicazione data dalle guide e citata anche nel film “Marrakech Express”. Come una novella esploratrice, durante il mio viaggio in Marocco, con una vecchia Dacia presa a noleggio ho calcato le piste, seguendo i pali e tenendo le dune alla sinistra per arrivare all’Erg Chebbi.



Oggi la magia è finita, dal momento che c’è una strada asfaltata che, dritta come una canna di fucile, arriva addirittura fino a Taouz, oltre Merzouga. Ma ciò non toglie che il deserto del Sahara sia una tappa irrinunciabile!


Quindi, per raggiungere l’Erg Chebbi non è assolutamente necessario avere un fuoristrada né ricorrere a guide esperte.


Una volta raggiunta Merzouga è possibile organizzare, direttamente sul posto, escursioni sulle dune in fuoristrada o a dorso di cammello; alcune prevedono anche il pernottamento nel deserto. Di notte infatti, grazie all’assenza di luce, potrete ammirare un cielo stellato come non avete mai visto prima.


L’Erg Chebbi è l’unico erg sahariano presente in Marocco. Gli erg sono le dune di sabbia tipiche del Sahara; possono raggiungere anche i 160 metri di altitudine e vengono mosse dal vento. Si dice che l’Erg Chebbi sia stato creato da Allah per punire un ricca famiglia che negò ospitalità ad una donna con il suo figlioletto.


Il paesaggio muta continuamente grazie al vento e alla luce che a seconda dell’ora del giorno dona alla sabbia un colore che vira dall’oro al rosso passando per tutte le sfumature dell’ocra.

Nessun commento:

Posta un commento

Social sharing

Se hai trovato l'articolo utile e interessante, ricorda che puoi seguirci
facendo click su uno di questi bottoni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...