Navigazione

  • home
  • destinazioni
  • cosa vedere
  • shopping
  • contatti
  • twitter
  • facebook

martedì 8 novembre 2011

Amsterdam - Nemo e Tropenmuseum

Per quanto riguarda i musei di Amsterdam, mi limito a citare il Rijksmuseum (Museo Nazionale ingresso 10 €) museo fantastico che vale davvero la pena di visitare, e il famoso Van Gogh Museum (ingresso 10 €).

E mi soffermerò sul Nemo e sul Tropenmuseum.

Nemo
il Nemo museo di amsterdam
via arching



Il Nemo (ingresso € 11,50 + deposito borse a pagamento) progettato dall’onnipresente Renzo Piano è un museo della scienza e della tecnica rivolto esclusivamente ai bambini. E’ un museo molto tattile e avrebbe bisogno di molta più pulizia. Qualsiasi cosa toccherete sarà appiccicosa e con un odore sgradevole.

All’interno potrete fare bolle di sapone, scoprire come nascono i bambini, lavorare in una sorta di catena di montaggio, imparare che il blu e il giallo formano il verde e altre cose del genere.

Per i bambini è interessante, ma devono perlomeno conoscere l’inglese. Ci sono anche dei laboratori carini (sempre beninteso per un pubblico di giovanissimi) ma gli addetti parlano solo in olandese.



Tropenmuseum
 il tropenmuseum di amsterdam

Il Tropenmuseum (ingresso €7,5 audioguida gratuita ma non disponibile in italiano) mi ha affascinato moltissimo. Il museo è immenso, molto interessante con un’esposizione curata, originale e comprensibile. Assieme al Rijksmuseum lo considero imperdibile per coloro che visitano Amsterdam.

Il museo ha un ampio atrio centrale e tre piani dove sono alloggiate le mostre e si passa dalle raccolte di oggetti e curiosità esotiche, alla ricostruzione a grandezza reale di capanne mongole, suk arabi, locali della santeria sudamericana, templi induisti e altro, molto altro ancora.

Ci sono sale con strumenti musicali di tutto il mondo, si possono toccare e suonare. Ci sono sale insonorizzare in cui si può cantare, registrare e condividere via web il risultato. C’è la storia di varie popolazioni spesso tralasciate nella nostra cultura eurocentrica. Vengono i brividi a vedere come erano stipate le povere persone che venivano vendute come schiave durante la tratta. Mi accorgo di aver fatto un elenco privo di logica ma è un indice di quanto varia sia l’esposizione di questo museo.

Uno tra i museo più originali ed interessanti che abbia mai visto!

1 commento:

Social sharing

Se hai trovato l'articolo utile e interessante, ricorda che puoi seguirci
facendo click su uno di questi bottoni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...